Montascale a ruote per disabili e anziani

I montascale a ruote, come quelli a cingoli, fanno parte dei montascale mobili. Si chiamano mobili perchè, a differenza di quelli fissi (vedi montascale a poltroncina e servoscala a pedana), non richiedono una installazione stabile, ma possono essere smontati facilmente in due o tre pezzi, trasportati e riutilizzati in diversi posti.

Come risulta chiaro dalle foto, ulteriore punto di differenziazione rispetto ai montascale a poltroncina e a pedana è la presenza necessaria di un accompagnatore che guidi l’ausilio e lo conduca attraverso le scale, stabilendo il verso e la direzione della corsa.

Le differenze rispetto ai montascale a cingoli sono altrettanto evidenti. I montascale a ruote, per scendere i gradini utilizzano un sistema di freni automatizzati e ruote multiple, anzichè i cingoli. Spesso vengono utilizzati su scale più strette o a chiocciola / ventaglio, liddove i cingoli non riescono.

Caratteristiche e funzionalità del montascale a ruote

Il montascale a ruote offre al passeggero un trasporto lungo le scale senza scossoni nè rischi di caduta. Il meccanismo automatizzato che consente questo risultato varia a seconda del modello e della marca, perchè ogni azienda produttrice sviluppa la propria tecnologia. Ma il funzionamento del montascale a ruote si basa in ogni caso sul raggiungimento del gradino successivo tramite un sistema combinato di ruote, freni e perni.

Funzionamento

A prescindere dalla tecnologia impiegata (ormai di altissimo profilo in ogni modello), i dati importanti per chi guida un montascale a ruote sono la praticità nella guida e nel montaggio. Per quanto riguarda la guida, è probabilmente l’operazione più semplice: pulsanti e bottoni estremamente intuitivi, la trazione dell’ausilio è affidata all’ausilio stesso e non alla forza dell’accompagnatore

Montaggio e smontaggio

Anche i tempi di montaggio e smontaggio dell’ausilio sono molto rapidi. I pezzi e i sistemi variano da modello a modello, ma fondamentalmente si tratta di unirne due o tre, avvitando manopole a mano, regolando misure con supporti scorrevoli, e assicurando componenti in pochissimi clic meccanici (com’è chiaro nel video sottostante).

Poltroncina o carrozzina

La conformazione del montascale a ruote più comune è quella di una poltroncina dotata di ruote motorizzate e manubrio per l’accompagnatore. Ma le funzionalità di questo tipo di ausilio per anziani e disabili non si limitano a questo.

Grazie al fatto che i montascale a ruote possono essere montati e smontati facilmente, sono previsti anche supporti per l’aggancio e il fissaggio delle sedie a rotelle. I montascale a ruote diventano così indispensabili nel caso in cui si debbano percorrere scale particolarmente impervie su sedia a rotelle.

Scale dritte, curve, a chiocciola, a ventaglio

I montascale mobili servono a chi per svariate ragioni non ha la possibilità di installare servoscala fissi a poltroncina o a piattaforma. Tra i montascale mobili, invece, quelli a ruote sono la scelta giusta nel caso in cui le scale da percorrere siano a chiocciola, a ventaglio, o particolarmente strette.

I montascale a cingoli sono infatti efficaci nel caso in cui si tratti di trasportare persone a bordo di sedia a rotelle su scale rettilinee, o nel caso di più rampe di scale, con pianerottolo di raccordo piuttosto ampio, per consentire margine alla curva dell’ausilio. Il montascale a ruote è fondamentalmente più agile e snello, adatto a scale più impervie.

Le marche e i modelli di montascale a ruote

Le aziende produttrici di montascale a ruote che hanno maggiormente attecchito nel mercato italiano sono quattro: Vimec, Antano, Tgr, e Ksp. Ognuna di loro ha elaborato una soluzione diversa della stessa idea: la poltroncina dotata di ruote motorizzate in grado di percorrere le scale in entrambi i sensi.

marche e modelli di montascale a ruote

La Vimec produce per anziani e disabili il montascale a ruote T10 Scalacombi, disponibile nelle tre varianti Standard, A.R.P (con alloggiamento di ruote piccole), e P.P. (con pedana polifunzionale). La Antano produce il modello LG 2020, che si distingue per la grande maneggevolezza, dovuta alla leggerezza di materiali, pur molto resistenti.

La Tgr produce invece il leggendario montascale Scoiattolo, talmente famoso da finire per indicare la tipologia di montascale mobile. Con la Ksp torniamo invece al montascale poliedrico, in grado di alloggiare non solo le persone sulla consueta poltroncina, ma anche le sedie a rotelle. Le varianti dello Yack della Ksp sono moltissime, e in continua evoluzione.

Montascale mobili della Antano

montascale mobile a ruote antano lg 2020

Modello LG 2020

Peso ausilio: 44 Kg
Portata max: 160 Kg
Larghezza scale min: 58 Cm

Montascale mobili della Ksp

montascale mobile a ruote ksp yack

Modello Yack

Peso ausilio: 36-42 Kg
Portata max: 120-130 Kg
Larghezza scale min: 70 Cm

Montascale mobili della Tgr

tgr scoiattolo montascale a ruote

Modello Scoiattolo

Peso ausilio: 60-68 Kg
Portata max: 120 Kg
Larghezza scale min: 65 Cm

Montascale mobili della Vimec

montascale mobile a ruote vimec t10

Modello T10

Peso ausilio: 31 Kg
Portata max: 120 Kg
Larghezza scale min: 55 Cm

Se vuoi approfondire la conoscenza di questi modelli di montascale, gli optional, i dettagli, le immagini, i video, i dati tecnici, tabelle e cataloghi in pdf, dai uno sguardo alla nostra guida sui modelli di montascale mobili.

Prezzi dei montascale a ruote

Il prezzo dei montascale a ruote oscilla, ovviamente, in base ai rivenditori. Ma fattori che allargano la forbice dei prezzi dello stesso ausilio sono anche la marca, il modello, il sottomodello, gli optional. Le stime dei montascale a ruote sul mercato italiano, nuovi (non usati nè ricondizionati), sono all’incirca quelle indicate in tabella.

MarcaModelloPrezzo Min.Prezzo Max.
VimecT102500 €3100 €
TgrScoiattolo3000 €5300 €
AntanoLg2600 €3400 €
KspYack2900 €3800 €

Montascale a ruote usato

Poichè non c’è bisogno di installare nulla, si potrebbe ritenere non sussistono particolari problemi nell’acquistare un montascale a ruote usato, magari su internet. Ma fate attenzione: trattandosi di strumenti ai quali viene affidata anche la propria incolumità, non si può sottovalutare una serie di accorgimenti.

L’usato dev’essere ricondizionato da aziende idonee, ed è un vostro diritto richiedere una certificazione dell’avvenuta revisione. Sarebbe opportuno poter contare anche su una garanzia almeno annuale, su un tecnico che vi fornisca spiegazioni e collaudo, e insistere per ottenere tutta la documentazione originale.

Noleggio montascale a ruote

Esistono molti motivi per cui è preferibile noleggiare un montascale a ruote piuttosto che acquistarlo. Il più ricorrente riguarda persone che abbiano subito un incidente, e che abbiano bisogno di questo prodotto solo per il tempo necessario alla guarigione.

C’è chi, in procinto di cambiare casa, vuole evitare di installare un montascale fisso per pochi mesi, sapendo di dover abbandonare la propria abitazione. O chi desidera semplicemente provare il montascale a ruote prima di acquistarlo.

Fatto sta che in molti chiedono alle ditte di fornire questo ausilio in affitto, ed alcune aziende concedono questa possibilità, con quota mensile.

Montascale a ruote gratis presso le Asl

Il Servizio Sanitario Nazionale (SSN) mette a disposizione di anziani e disabili che ne facciano domanda una serie di ausili in comodato d’uso gratuito, tra cui i montascale mobili a ruote e a cingoli. Per avere diritto a questa opportunità bisogna possedere la certificazione di una invalidità di almeno un terzo.

Se non si possiede questa certificazione, ma si è in attesa di riceverla, la domanda del montascale a ruote gratuito può comunque essere inoltrata presso la propria Asl. Lì, dopo accurata verifica dei documenti e della situazione ambientale, si procederà alla consegna dell’ausilio. In basso vi forniamo il Decreto che regolamenta il meccanismo appena descritto.