La Vimec conquista Madrid: installato nel Parlamento il montascale V64

Non poteva che essere italiano il nuovo montascale installato nel Parlamento spagnolo che porta in calce la firma della Vimec

Il Made in Italy conquista anche Madrid. È infatti italiano il nuovo montascale installato al Parlamento spagnolo. L’azienda che è riuscita nell’impresa è la Vimec. Il suo modello V64 per scale dritte è stato in grado di sbaragliare la concorrenza e ora fa bella mostra di sé nella sede del governo madrileno.

il marchio vimec a madrid

Prima di aprile non era infatti possibile ai disabili, agli anziani o a coloro affetti da una qualche forma di difficoltà motoria l’accesso al Parlamento spagnolo. La recente installazione del montascale a pedana della Vimec è riuscita invece a garantire a tutti, senza esclusione alcuna, un diritto che prima apparteneva a pochi.

Tra i nomi eccellenti che oggi possono usufruire dell’ausilio per disabili prodotto dalla famosa ditta italiana spicca quello di Pablo Echenique, responsabile dell’organizzazione di Podemos (partito politico spagnolo di sinistra) e numero due del movimento. L’uomo, argentino di nascita e naturalizzato spagnolo, non è solo un politico di rilievo ma è anche un fisico teorico ed è affetto dall’infanzia da atrofia muscolare spinale (SMA).

Si tratta di una malattia genetica neuromuscolare che coinvolge i motoneuroni, le cellule nervose che trasmettono i segnali motori dai nervi ai muscoli e che lo obbliga pertanto a utilizzare una carrozzina elettrica da 150 kg. Grazie al servoscala a piattaforma V64 della Vimec, disponibile con pedana di dimensioni ridotte, large ed extralarge, Pablo Echenique ha potuto superare una delle tante barriere architettoniche che costellano la sua vita ma che non gli hanno impedito però di raggiungere traguardi importanti.

montascale nel parlamento spagnolo

Fortunatamente l’Italia può contare tra le sue eccellenze su un’azienda che ha fatto della qualità il suo marchio di fabbrica tanto da arrivare a installare un suo montascale all’interno del Parlamento spagnolo non prima però di aver apposto la sua firma su molte altre installazioni eccellenti in musei, metropolitane, banche e ristoranti in Italia e nel mondo.